Valle dell'Arielli

Il territorio consortile è ubicato nei pressi di Tollo, si estende su una superficie di 490 Ha irrigui e la disponibilità idrica viene assicurata dalle acque del fiume Arielli con una portata di derivazione di 135 l/sec. Il territorio è suddiviso in 14 distretti irrigui alimentati da un'unica opera di presa, posta a Villa Tucci di Crecchio, attraverso lo sbarramento del fiume a quota 134 m s.l.m. Tramite condotte a pressione l'acqua raggiunge per caduta naturale una vasca di accumulo situata nel Comune di Tollo avente una capacità d'invaso di 5.600 mc d'acqua. Da qui l'impianto si dirama secondo tre direttrici:
- una direttrice verso valle;
- due direttrici verso monte (provvista ognuna di una centrale di sollevamento che distribuisce l'acqua per le zone collinari).

 

Le condotte che costituiscono il sistema irriguo sono tutte a pressione e realizzate. Le condotte principali hanno una lunghezza di 15 km mentre quelle secondarie si estendono per circa 38 km. L'utilizzazione agricola è prevalentemente per ortaggi, frutteti e vigneti (presenti soprattutto sulle zone collinari) mentre i metodi d'irrigazione usati sono a pioggia e a scorrimento.

 

Attualmente non ci sono usi industriali e, in attesa dell'avviamento dell'impianto, l'irrigazione del territorio consortile avviene utilizzando i metodi tradizionali quali canali in terra e pozzi artesiani. Così viene servita una superficie di 528 Ha.

Powered by Diadema Sinergie